Swag. #01

Alla fine anche noi abbiamo deciso di inaugurare la nostra newsletter. In studio, in realtà, abbiamo già da diversi mesi una sorta di feed interno dove condividiamo un po’ di tutto: l’abbiamo chiamato Swag.

Insomma, in mezzo a questa nuova routine fatta di call, call e ancora call, abbiamo deciso di condividere un po’ del nostro mondo anche con te.

design ping pong

Ultimamente ho avuto una lunga conversazione (in call, naturalmente) con un collega col quale abbiamo portato avanti Marketers House. Abbiamo parlato a lungo del frustrante processo di passaggio dalla fase di design a quella di sviluppo di un progetto di interfaccia: un ping pong continuo tra designer e sviluppatori, dove lo scambio di informazioni è tortuoso e qualcosa si perde sempre per strada.

Gli americani chiamano questa fase “Handoff”, qui da noi è il passaggio di consegna.

…alzi la mano chi non si è mai trovato in difficolta in questa fase! Dato che ci piace migliorare, ecco un paio di spunti interessanti che mi sono letto recentemente:

❤️ C’eravamo tanto amati

In principio era Photoshop, poi Fireworks, poi di nuovo Photoshop, poi l’illuminazione: Sketch è arrivato al momento giusto ed è stato il nostro strumento di design preferito per diversi anni.

Poi è arrivata la quarantena.

E come fai a fare design review in remoto senza sentirti ingessato? Per farla breve: il nostro nuovo amore (di Matteo e Matteo) si chiama Figma.

Per chi non lo ha mai sentito nominare, si tratta di uno strumento di UI design totalmente basato su tecnologie web (leggi: ci lavori anche dentro Chrome, Safari, Firefox), e permette l’editing collaborativo in tempo reale. Chi viene da Sketch si trova a casa in fretta. La piattaforma è abbastanza matura, e qui ci sono diversi plugin simpatici:

🤩 Ma ti ricordi quanto era bello Flash?

…le ultime versioni avevano anche il supporto per il 3d e gli effetti! Il periodo 2001-2004 è stata la sua epoca d’oro, e sul web sono stati creati capolavori di interazione e di sperimentazione che ancora oggi ci sogniamo, skip intro a parte.

Poi nel 2007 è arrivato l’iPhone e ciao Flash. Fine della poesia.

Oggi, nonostante i pattern di interfaccia ormai più che consolidati, c’e’ tutta una corrente di web design (c’e’ chi lo chiama ancora così?) che sperimenta tanto, lavorando principalmente con JS. WebGL è la tecnologia che ai giorni d’oggi permette di fare cose veramente da effetto wow: Marzia, in studio, ci sta girando intorno da qualche tempo – guarda che roba

Ecco qua.

Tanti anni per deciderci a fare una newsletter, ed il primo numero è già finito senza avere avuto modo di parlarti di che piattaforma di video call preferiamo…

Se hai perso 5 minuti a leggere fino a qui faccelo sapere, ciao!
Trap + Studio